Connect with us

News

Precedenti col Trapani, bilancio ok per l’ippocampo: nel 2016 decisero Vitale e Donnarumma

Quella di lunedì sera all’Arechi sarà la visita numero 22 del Trapani alla Salernitana. Il bilancio dei precedenti è nettamente favorevole all’ippocampo, vittorioso in 14 occasioni. Siciliani corsari due volte, solo cinque i pareggi

Ottantasei anni fa, il 4 febbraio del ’34, la primissima apparizione dei siciliani a Salerno. Si chiamava Juve Trapani, la squadra che perse al vecchio Littorio, poi divenuto Vestuti, col punteggio di 2-0 (Alfonso Carella e Luigi Bergamini i marcatori) nel campionato di Prima Divisione. Vittoria anche più rotonda per i campani l’anno successivo, con un 4-1 firmato ancora da Bergamini (doppietta), Ermanno Orlando ed Ernesto Zambianchi; nel mezzo, il gol della bandiera ospite di Pulzone su rigore.

Entrambe le compagini si qualificarono per la nascitura Serie C, ma furono inserite in gironi differenti, cosicché soltanto nella stagione 1958/59 il Trapani ebbe modo di tornare a fare visita alla Salernitana. Vincendo, peraltro, al Vestuti alla terzultima di un campionato che vide l’ippocampo ultimo ma non retrocesso per riforma dei campionati. Finì 2-3, dopo il doppio vantaggio ad opera di Felice Marano e Alfonso Barone, i padroni di casa si fecero superare dalla doppietta di Magheri e da Zucchinali. L’anno dopo, fu 2-2: Tronchina e Merendino per gli ospiti, sempre avanti per primi, Enrico Favilli e Barone per la Salernitana, guidata quel 27 marzo del 1960 per la prima volta in panchina da Mario Piselli, fratello dell’allenatore Pietro, che frattanto si era ammalato gravemente. Nel torneo 1960/61, il cavalluccio batté 1-0 i siciliani (marcatore Vincenzo Calabrese) che pure terminarono l’annata al secondo posto. Vittoria anche l’anno dopo, un 3-1 firmato Cataldo Gambino (doppietta) e Sandro Joan, con gol della bandiera trapanese di Mazzei. Reti bianche nel 62/63, 2-0 per la Salernitana nel campionato seguente (Sergio Rodaro e Mario Rossi in gol), in cui si giocò sul neutro di Benevento a causa della squalifica del Vestuti per i fatti risalenti al Salernitana-Potenza della precedente stagione, in cui si verificò tristemente la prima morte in uno stadio, quella di Giuseppe Plaitano. Pareggio senza gol nel 64/65, mentre nel successivo torneo la Salernitana vinse con un perentorio 3-1: Giampaolo Cominato, Sandro Minto e Mario Sestili capovolsero il punteggio dopo il vantaggio iniziale ospite su penalty di Cavallini. Dopo la parentesi in B, il cavalluccio tornò ad ospitare il Trapani in C nel 67/68, vincendo 1-0 con rete di Giovanni Scala. Successo anche l’anno seguente (2-0, gol di Antonio Pasinato e Franco Rosati) e nel 69/70 (2-1 gol di Mauro Matteucci e Franco Viappiani, Davì per gli ospiti), quando il Trapani retrocesse, per tornare in terza serie nel 72/73 (1-0 per la Salernitana, marcatore Domenico Masuzzo). Pareggio l’anno dopo (1-1, Mario Corsi per i padroni di casa, Casisa per gli isolani), vittoria della Salernitana nel 74/75 grazie al rigore trasformato da Bruno Chinellato; reti inviolate nel 75/76, mentre nel 76/77 ci pensò Lucio Mujesan a regalare la vittoria all’ippocampo (1-0). Nel torneo 77/78, il Trapani disputò l’ultima sua gara al Vestuti, perdendo 2-1 (Bruno Sepe e Antonio D’Angelo in rete per la Salernitana, Luzi per gli ospiti) e retrocedendo a fine stagione.

Niente incroci fino al 2015/16, all’Arechi e in Serie B, con il Trapani che riuscì a sbancare via Allende grazie a un gol del salernitano Nicola Citro su errore del portiere di casa, Terracciano. La Salernitana si riscattò l’anno dopo, vincendo 2-0 grazie ai timbri di Gigi Vitale e Alfredo Donnarumma. Era il 24 settembre 2016, finora ultima apparizione del Trapani a Salerno. Di seguito il tabellino di quel match:

TABELLINO   –   Salernitana-Trapani 2-0 (2016/17)
SALERNITANA (3-4-1-2): Terracciano; Tuia, Schiavi, Bernardini (30′ st Mantovani); Laverone (37′ st Zito), Busellato, Odjer, Vitale; Rosina; Coda, Donnarumma (27′ st Della Rocca). A disp.: Iliadis, Ronaldo, João Silva, Caccavallo, Luiz Felipe, Improta. All: Sannino.

TRAPANI (3-5-2): Guerrieri; Pagliarulo, Casasola, Legittimo; Balasa (20′ pt Ferretti), Barillà, Colombatto, Scozzarella (44′ pt Fazio), Rizzato; Petkovic (19′ st Citro), Canotto. A disp.: Farelli, Figliomeni, Carissoni, Visconti, Kresic, De Cenco. All: Recchi (Cosmi squalificato).

Arbitro: Marinelli di Tivoli (De Troia/Dei Giudici. IV uomo: Di Paolo)

NOTE. Marcatori: 7′ pt Vitale, 11′ pt Donnarumma. Ammoniti: Busellato, Odjer e Coda (S), Barillà (T). Angoli: 4-2. Recuperi: 3′ pt e 4′ st. Spettatori: 9943.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News