Connect with us

News

Pillon a R. Alfa: “Mi aspettavo un’altra Salernitana. Bravi e fortunati a salvarsi, Menichini merita la conferma”

Stagione importante quella del Pescara, interrottasi solo in semifinale playoff, grazie soprattutto a Bepi Pillon. L’allenatore trevigiano, che ha deciso di lasciare la panchina del Delfino, ha parlato nel corso di SalernitanaNews su Radio Alfa. Primo pensiero sui paradossi giudiziari di fine stagione: “Non è stata una bella figura per il calcio italiano. Non si potevano giocare i playout dopo quasi un mese, mentalmente si era già in vacanza ed era difficile per entrambe le squadre preparare questa doppia sfida”. Due su due in campionato contro la Salernitana, sei punti strappati ai granata che l’allenatore immaginava in posizioni diversi di classifica: “Credevo in una Salernitana che lottasse per i playoff, per organico, società, ambiente e tifosi. Si è creata una situazione difficile, con diverse sconfitte consecutive che, in un campionato a 19 squadre, ti portano giù in classifica. Poi c’è stata bravura e fortuna a salvarsi ai playout”. Il suo Pescara ha affrontato un Cavalluccio in caduta libera all’ultima giornata all’Adriatico, vincendo per 2-0 e condannando la squadra di Menichini agli spareggi retrocessione: “Ho visto una squadra impaurita che faticava a giocare. Ci poteva stare per le situazioni createsi, ma in questi venti giorni sono stati bravi a mettersi apposto per mantenere la categoria”. Nonostante i risultati dei playout, non vi è ancora la parola fine alla stagione con il Venezia che ha presentato ricorso al TAR: “Si poteva immaginare che chi avesse perso i playout avrebbe fatto ricorso, giustamente. Non conosco bene le dinamiche della giustizia sportiva, ma una situazione come questa per chi retrocede non è facile da digerire”. Quasi completo il quadro delle promosse dalla C, l’ultima arriverà dalla sfida tra Trapani e Piacenza. Pillon indica già una sorpresa possibile nella prossima stagione: “Chi sale in B ha sempre tanta voglia ed entusiasmo. Credo che il Pordenone farà bene, ha un ottimo organico”. Da collega poi un commento finale sull’operato di Leonardo Menichini, nella sua terza esperienza a Salerno, e sulla sua situazione: “Menichini è la persona giusta da cui ripartire, lo ha meritato per come è subentrato. A Salerno ha fatto bene anche in passato. Io rimarrò in attesa. Credevo, per il campionato disputato, di trovare subito una panchina. Vediamo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News