Connect with us

News

Per Micai spunta la pista Pordenone: friulani valutano altri due portieri

Potrebbe essere Pordenone la destinazione di Alessandro Micai, che non rientra più – come è noto – nei piani tecnici della Salernitana. I ramarri sono a corto di portieri e attualmente hanno in rosa il solo Giacomo Bindi, con il giovanissimo Passador a fargli da secondo (è un 2003). Il team di patron Lovisa sta valutando diversi profili per rinforzarsi tra i pali e tra questi ci sarebbero Guglielmo Vicario, Ivan Provedel ed appunto Alessandro Micai.

Il primo è la priorità dei friulani: è di proprietà del Cagliari che potrebbe cederlo anche in prestito. Il secondo è in scadenza di contratto con l’Empoli e ha chiuso la scorsa stagione con una retrocessione a Castellammare. Non rientra nei progetti dell’Empoli e ha dalla sua il fatto di essere nato e cresciuto proprio nella città di Pordenone. Dal canto suo, Micai potrebbe gradire la destinazione e il progetto societario neroverde. Si vedrà nella convulsa giornata di oggi (clicca qui per la dirette delle ultime ore di calciomercato).

Micai, legato alla Salernitana da altri tre anni di contratto a cifre importanti (circa 300mila euro a stagione) è rimasto in panchina contro Reggina e Sudtirol mentre a Verona si è addirittura accomodato in tribuna. Dopo un’estate in cui il tecnico Castori ha più volte ribadito la volontà di puntare su altri profili, nelle prossime ore l’entourage dell’ex Bari potrebbe decidersi a cambiare aria. Pordenone rappresenterebbe una validissima soluzione ma resta da capire l’intenzione del club neroverde. Se l’affare non dovesse andare in porto e non si dovessero trovare altre soluzioni, Micai rischierebbe di trascorrere i prossimi mesi tra panchina e tribuna.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News