Connect with us

News

Moviolone Cagliari-Salernitana: due piccole sbavature, ma Doveri tiene a bada il match

Buona la direzione del signor Daniele Doveri di Roma 1 che, tutto sommato, non ha avuto troppe difficoltà arbitrando una gara più che delicata fra le due squadre in fondo alla classifica. Solo due piccole sbavature nel primo tempo, per il resto non si è mai fatto sfuggire la partita e ha messo mano al taschino laddove ce ne fosse bisogno.

La prima frazione

Al 5’ Gyomber entra in scivolata stendendo Dalbert che avanzava veloce sull’out di sinistra. Il suo intervento, a dir poco ruvido, avrebbe meritato il cartellino giallo. Il direttore di gara lo grazia, probabilmente anche perché l’episodio si verifica a pochi minuti dal “via”. Al 27’ il primo cartellino del match arriva, ma per un calciatore del Cagliari: Obi ruba palla a centrocampo e prova a far partire l’azione di contropiede. Grassi lo ferma in maniera irregolare. Giallo che ci sta tutto. Soltanto tre minuti più tardi, è ancora Obi a recuperare un pallone velenosissimo, con i padroni di casa completamente scoperti. A fermare la ripartenza, questa volta, ci pensa Dalbert che commette fallo tirando la maglia dell’avversario e sgambettandolo da tergo. Anche in questa circostanza, Doveri, è obbligato a estrarre un giallo sacrosanto. A 10’ dal termine dei primi quarantacinque minuti, Di Tacchio anticipa Joao Pedro al limite dell’area granata. L’attaccante rossoblu, essendo arrivato in ritardo, impatta con l’avversario; entrambi vanno giù ma l’arbitro, abbastanza clamorosamente, assegna il calcio di punizione in favore dei padroni di casa, suscitando le polemiche del capitano della Salernitana.

Il secondo tempo

Nella ripresa, il primo episodio degno di nota, lo si ha al 68’ quando Gagliolo e Pavoletti vanno entrambi giù nell’area di rigore ospite. Nella circostanza, Doveri opta giustamente per il fallo in attacco: si strattonano entrambi ma, a cominciare con la trattenuta, è l’attaccante dei sardi. Dieci minuti più tardi, sono ancora loro i protagonisti; Pavoletti questa volta scalcia nettamente l’avversario che lo aveva anticipato. Il suo fallo, chiaramente in ritardo, induce l’arbitro ad annotarlo sul taccuino dei cattivi. All’84’ c’è tempo per un’altra ammonizione: Veseli spinge da dietro Lykogiannis che cercava di guadagnarsi il fallo laterale. Il fallo di frustrazione (probabilmente per lo svantaggio appena subito) è meritevole di cartellino giallo. Gli animi si accendono nel finale, saltano i nervi ai cagliaritani dopo il pareggio di Bonazzoli. Qualche principio di rissa, con Veseli ancora protagonista, viene prontamente sedato dall’esperto fischietto Romano. Nel finale Simy discute animatamente con Strootman, si forma qualche capannello, ma anche qui Doveri tiene tutto sott’occhio con autorevolezza.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News