Connect with us

News

Marcolini contento a metà: “Nel primo tempo abbiamo dominato, il rigore ha cambiato la partita”

Contento per prestazione e atteggiamento. Michele Marcolini non recrimina dopo il pareggio dell’Arechi, soprattutto dopo il secondo tempo in cui la Salernitana ha spinto il piede sull’acceleratore creando i presupposti per conquistare l’intera posta in palio: “Sono soddisfatto del risultato per come si è sviluppata la gara – Ha dichiarato il tecnico clivense in sala stampa – Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, eravamo in totale gestione della partita. Abbiamo fatto le uscite giuste sui loro quinti e fino all’episodio del rigore abbiamo gestito”.

L’episodio del rigore dunque ha cambiato la partita: “Il calcio è fatto di momenti. A volte l’entusiasmo ritrovato, la spinta del pubblico, il contraccolpo psicologico spostano gli equilibri. Sapevamo di avere difronte una squadra che poteva metterci in difficoltà. Ho cambiato qualcosa perché i loro quinti cominciavano a diventare troppo pericolosi e anche se loro hanno mantenuto la gestione della palla abbiamo limitato le occasioni. Il rigore? Dalla panchina non ho visto ma sicuramente è l’episodio che ha cambiato la partita. Nel secondo tempo la Salernitana è stata superiore per intensità ma non si può pensare di venire a Salerno a giocare per 90’ come fatto nel primo tempo. Abbiamo avuto un calo anche fisiologico e loro sono venuti fuori”.

Il Chievo era partito bene nonostante qualche sorpresa di formazione: “Sono molto contento della prestazione dei ‘nuovi’, quando si cambia si ha sempre paura di stravolgere gli equilibri ma chi è subentrato ha fatto bene. Dispiace per l’espulsione di Pina ma ha fatto un’ottima partita, nel primo tempo ha dato un ottimo contributo. Frey rientrava da un lungo periodo di assenza e ha fatto bene ma ripeto, sono contento di tutti”.S

Sulla direzione del direttore di gara: “L’arbitro ha fatto l’arbitro, dalla panchina non è mai semplice giudicare. Ci sono stati tanti ammoniti ma è stata una partita intensa. Non mi piace giudicare gli episodi e non sono nella condizione di farlo, dobbiamo prendere atto delle decisioni dell’arbitro”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News