Connect with us

News

Italiano recrimina: “Non meritavamo il ko. Abbiamo sbagliato l’approccio”

Avrebbe voluto almeno un pari Vincenzo Italiano. Secondo il tecnico viola il risultato ha penalizzato troppo i suoi: “Nel primo tempo non abbiamo approcciato bene e solitamente non ci capita – ha spiegato a DAZN – La Salernitana ne ha approfittato, aveva una grande spinta dello stadio, noi abbiamo subito la loro foga e il loro furore. Nella ripresa abbiamo rimediato e abbiamo messo sotto la Salernitana. Perdiamo una partita per una disattenzione, non avremmo meritato una sconfitta. Piatek è arrivato un po’ tardi su quella palla in area, ma lasciando perdere episodi e dettagli, il primo tempo non mi è piaciuto, nella ripresa ho visto di più. Con i cambi abbiamo alzato il ritmo, i terzini erano più lucidi. La sconfitta ci penalizza troppo. Il campionato è praticamente finito, dobbiamo cercare di non far pesare questa sconfitta. Ci sono quindici punti in palio e vogliamo mantenere la posizione. Una partita non al cento per cento può succedere. Mercoledì abbiamo un recupero importante in casa e vogliamo fare punti”.

Così il trainer in sala stampa: “Mancano cinque partite e quindici punti, il nostro obiettivo è farne il più possibile per restare in una zona che meritiamo. La Salernitana è stata brava a sfruttare lo stadio, complimenti alla gente di Salerno, ha iniziato la partita con un furore incredibile, Dobbiamo cercare di fare altrettanto anche noi alla prossima per rimediare a questa sconfitta. Primo tempo a favore dei granata, secondo in mano nostra, nell’unico svarione abbiamo perso una gara che per come si era messo il secondo tempo è una sconfitta immeritatissima. La palla ce l’avevamo noi e abbiamo subito il secondo gol, era importante portare a casa punti da qui, cercheremo di rimediare. Siamo stati lenti nel primo tempo, più svegli nel secondo. Ha vinto una squadra che per quello che è stato l’inizio ha meritato i tre punti. Il nostro campionato resta straordinario, se vogliamo coronarlo dobbiamo ottenere più punti possibili. Una disattenzione ci ha castigato in maniera esagerata. Voglio essere onesto: faccio i complimenti alla Salernitana per come si sta tirando fuori dai bassifondi, ma se finiva in parità nessuno poteva lamentarsi. Ci aspettavamo la partenza sprint dei granata. Arrivare davanti a tutta questa gente è un altro discorso, non sbagliamo quasi mai l’approccio, non siamo stati pronti. Brava la Salernitana che ha sfruttato tutto l’entusiasmo e la fame delle due vittorie consecutive. Ranieri? Sta crescendo, giocare con continuità fa crescere, crei un bagaglio per il futuro, si sta ritagliando uno spazio importante. Ribéry ha dato una mano, ha fatto quello che doveva fare, è un campione. Bagarre Salvezza? Quando a livello mentale ottieni un salto come quello della Salernitana in partite in cui anche l’aspetto mentale può fare brutti scherzi, hai grandissime chances di salvarti. Vedo i granata attenti, concentrati, tutti pimpanti e vivi, chi entra fa la differenza. Ripeto, ha grandissime chances di arrivare alla salvezza e non dimentichiamo che ha giocatori di grande livello”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News