Connect with us

News

Fase finale per la cessione: tra oggi e domani attese le offerte giuste. Il prezzo scende

Il capitolo cessione resta nelle sabbie mobili. Almeno fino a ieri sera nella pec dei trustee non è giunta alcuna offerta completa e che sia quindi vincolante e accettabile. A 48 ore quindi dal gong definitivo, la situazione resta in fase di stallo con la speranza che si sblocchi quanto prima. Le avvisaglie ci sarebbero.

Svolta nelle prossime ore

Nelle prossime ore ai trustee potrebbe arrivare la mail giusta. Il cerchio si è ormai ristretto. C’è la cordata con Francesco Agnello, messa in piedi dal braccio operativo Domenico Cerruti, e completata da almeno altri tre imprenditori centro-meridionali con interessi variegati nel campo delle costruzioni, degli elettromedicali e delle energie innovative. Il gruppo lavora alacremente per presentare l’offerta con la consulenza dell’avvocato Simone Ferrara. Occhio agli outsiders, a chi lavora nell’ombra: circolano da giorni indiscrezioni che riguardano un gruppo americano con riferimenti in Italia. Resta in piedi la soluzione in extremis del notaio Orlando e dell’avvocato Tedesco che monitorano la situazione. I due professionisti salernitani potrebbero presentare un’offerta (non ricca economicamente, ma certamente ricca di passione) last minute per provare a salvare capre e cavoli. Non è da escludere che ci siano anche altri soggetti interessati che finora non si sono palesati.

Attenzione ai tentativi discutibili

Sono moltissimi i personaggi che non offrono adeguate garanzie ad essersi avvicinati alla situazione nei mesi. In questo discorso sembrerebbe rientrare l’offerta su cui sta lavorando l’advisor torinese per conto del fondo lussemburghese Toro Capital e dell’imprenditore Francesco Di Silvio con la sua società di Ginevra. Un’offerta di 40 milioni (insospettisce anche la cifra decisamente alta per il valore che oggi ha assunto la Salernitana rispetto a qualche mese fa) già giudicata non affidabile da Isgrò e Bertoli, a causa di una fideiussione non garantita. C’è stata anche una denuncia alla Procura di Roma in merito. Nonostante tutto, ci sarebbero insistenze da parte di questo gruppo che, tuttavia, continua a non produrre adeguate rassicurazioni in merito a solidità e solvibilità finanziaria. Parlare di “offerta”, insomma, è molto azzardato in tal caso. Si volta pagina, quindi.

Bilancio e prezzo: i nodi

Resta sempre in piedi il problema del bilancio. Due giorni fa non è arrivata, dall’assemblea, la fumata bianca. Neppure nera, a dire il vero. Melior Trust e Widar Trust e l’amministratore Ugo Marchetti hanno optato per un ulteriore differimento, su input della società di revisione contabile (BDO, confermata rispetto alle precedenti gestioni) che ha – come è noto – messo sul piatto l’impossibilità di accertare la continuità aziendale dopo il 31 dicembre. L’approvazione potrebbe arrivare simultaneamente alla mera accettazione dell’offerta ritenuta più vantaggiosa. Un aspetto però non di poco conto per chi acquista; il prospetto di bilancio è comunque visionabile in data room dal 21 ottobre con numeri che i revisori avrebbero giudicato corretti (perdita di 1,6 mln). Intanto il tempo che scorre (con la tagliola esclusione) e i risultati sportivi negativi hanno fatto crollare il prezzo fino ai 15-20 milioni, forse anche meno. Non è da escludere che le offerte che arriveranno si aggireranno intorno a queste cifre, nel range 10-20. Ci sono poi altri aspetti da considerare come l’assenza di strutture sportive di proprietà e un parco giocatori risicato (molti sono in prestito, altri in scadenza, c’è chi sarà granata poi solo in caso di primo punto del girone di ritorno). Insomma tra oggi e domani qualcosa dovrà muoversi. Con una proposta d’acquisto vincolante, dunque con una fideiussione corretta e caparra versata (5% del prezzo), i trustee potranno chiedere ed ottenere dalla FIGC i previsti 45 giorni di proroga al fine di concludere le operazioni burocratiche e di pagamento. La sabbia nella clessidra sta per finire.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News