Connect with us

Calciomercato

Dopo una carriera frenata da noie fisiche, l’ex Nalini torna a casa: firma con la Virtus Verona

L’ex granata Andrea Nalini torna a casa a 31 anni e firma un biennale con la Virtus Verona in Lega Pro. Con il sodalizio veronese l’esterno aveva iniziato a giocare tra i dilettanti e si era imposto all’attenzione soprattutto nel torneo di Serie D 2012/13, alternando l’attività calcistica a quella lavorativa in una fabbrica di wurstel. Lo notò la Salernitana di Susini e Mariotto, che decise di pagare il premio preparazione alla Virtus (16mila euro) e di scommettere sull’allora 23enne calciatore.

La parabola della carriera di Nalini è stata da… montagne russe. Giunto in granata alla corte di Sanderra, esordì subito in Coppa Italia ma fu costretto a fermarsi per una brutta pubalgia. A gennaio 2014 tornò in prestito alla Virtus, per poi diventare protagonista nella Salernitana nella cavalcata verso la Serie B con 26 apparizioni e 3 gol nel super campionato disputato con Menichini in panca. La condropatia al ginocchio, però, lo mise fuori gioco per il finale di stagione e l’inizio di quella successiva: rientrò a disposizione solo a febbraio, dando il suo contributo alla salvezza (11 gettoni, compresi playout): alla scadenza del contratto, però, alcune incomprensioni con la società e la voglia di misurarsi con la Serie A lo portarono a Crotone: nel quadriennio calabrese ha segnato 4 gol in 62 apparizioni ufficiali. Anche lì non sono mancati problemi fisici, così come l’anno e mezzo a Vicenza tra C e B (19 partite, 2 gol). Insomma, dai dilettanti della Virtus Verona alla Serie A e… ritorno: Nalini risposa la causa del patron-allenatore Gigi Fresco e cercherà di risorgere a casa dopo una carriera travagliata. In bocca al lupo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato