Connect with us

News

De Luca apre S.Paolo e Vigorito, resta chiuso l’Arechi: Salernitana non ha presentato domanda

Stadi aperti in Campania… ma solo per la Serie A, con Napoli e Benevento. Il governatore Vincenzo De Luca ha annunciato, con un’apposita ordinanza, l’autorizzazione della Regione Campania ad aprire gli stadi San Paolo e Vigorito a mille spettatori per evento nelle date 27 settembre e 30 settembre quando rispettivamente gli azzurri e i giallorossi saranno di scena in campionato tra le mura amiche. Nel testo è specificata la categoria: ad oggi, dunque, tale possibilità non sembra valere anche per l’Arechi, che pure il 30 settembre ospiterà la gara di Coppa Italia tra Salernitana e Sudtirol. Il club granata, in ogni caso, non ha inoltrato alcuna domanda a De Luca a tal proposito, cosa che invece hanno fatto partenopei e sanniti. Se l’avesse fatto, presumibilmente il governatore avrebbe potuto inserire anche l’Arechi negli stadi beneficiari dell’apertura. In caso di via libera generale, la società dell’ippocampo potrebbe provvedere a riempire il limite di mille invitando studenti o degenti dell’ospedale Ruggi. Si vedrà.

Intanto, spulciando l’ordinanza appena emessa da De Luca, emergono alcune disposizioni precise: “La presenza di pubblico è consentita esclusivamente nei settori degli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, per l’intera durata dell’evento, nel rispetto del distanziamento interpersonale, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro, ad eccezione delle persone che, in base alla disciplina vigente, non sono soggette a distanziamento interpersonale. Ci saranno ovviamente obbligo di misurazione della temperatura all’accesso e divieto di ingresso ove la temperatura sia superiore a 37,5 C°; obbligo di utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie, anche all’aperto”. Le società ospitanti dovranno assicurare la presenza di dispenser di gel e/o soluzioni igienizzanti, subordinando l’accesso alla previa igienizzazione delle mani, divieto di assistere all’evento da postazioni in piedi, vendita di biglietti esclusivamente on-line e/o in prevendita per evitare code e assembramenti alle biglietterie che dovranno essere chiuse al momento dell’evento”.
Oltre a ciò sarà obbligatoria la registrazione, nel rispetto della normativa sulla privacy, dei dati relativi agli acquirenti e conservazione per almeno 14 gg. degli elenchi nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli pagina disponibili, su richiesta, alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing; Nell’ordinanza si specifica anche la necessità di “pianificazione di un numero congruo di varchi per l’accesso del pubblico così da evitare assembramenti nel momento del controllo temperatura e biglietti; divieto di introdurre striscioni, bandiere o altro materiale; divieto di contatto fra giocatori e spettatori alla fine della partita; scaglionamento a gruppi degli spettatori nella fase di deflusso al termine della manifestazione tramite un programma definito, diffuso dallo speaker e coordinato dal personale di vigilanza accuratamente formato; presenza di un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure comportamentali; non è consentita l’attività di bar, bouvette, distributori automatici”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News