Connect with us

News

Coulibaly in campo per 90′: “Grazie a Gotti resto a Udine”

Da sicuro partente, con destinazione Salerno, a titolare nella prima di campionato in massima serie con la maglia dell’Udinese. Mamadou Coulibaly ha sicuramente impressionato il suo allenatore Gotti per scalare così rapidamente le gerarchie e ritrovarsi così nella distinta dei friulano al “Bentegodi” di Verona. Novantaquattro minuti in campo per il classe ‘99 che però non sono bastati ad evitare il ko di misura con rete scaligera di Favilli. Il mediano senegalese, vicinissimo a riabbracciare Castori dopo l’annata a Trapani, è stato impiegato come mezz’ala destra e ha rilasciato anche un paio di battute al canale ufficiale dell’Udinese: “Avevamo voglia di portare a casa i tre punti, abbiamo creato molte occasioni ma non siamo stati fortunati – spiega Coulibaly – speriamo di finalizzare di più nella prossima partita”. 

Sul suo cammino a Udine e sulle motivazioni del mancato trasferimento: “Quando sono arrivato in ritiro non avevo la testa giusta, ero praticamente sicuro di essere in partenza. Poi il confronto con Mister Gotti mi ha fatto cambiare atteggiamento e mentalità; le sue parole mi hanno portato a giocare adesso qui a Udine in massima serie”.

Poi il ricordo dell’esordio in Serie A, ancora diciassettenne: “A Pescara giocai mezz’ora e fu una grande emozione per il debutto. Ma ancora più importante per me fu la seconda sfida contro il Milan che è la mia squadra del cuore e piansi di gioia entrando allo stadio sapendo di essere titolare. Oggi ho rivissuto un’emozione simile per aver ritrovato la maglia da titolare in Serie A”.

Coulibaly, quindi, per il momento è tenuto in grossa considerazione dal tecnico Gotti e tornerebbe nella lista dei partenti solo in caso di nuovi innesti nel reparto mediano bianconero che spingerebbero il club a girarlo in prestito per assicurargli un minutaggio maggiore. Fosse questo il destino del senegalese, la Salernitana tornerebbe destinazione privilegiata, forte di una promessa del club friulano che ha riservato una sorta di prelazione alla squadra di Castori.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News