Connect with us

News

Coppa Italia, oggi la Salernitana conoscerà avversario dell’11 agosto. Ginestra: “Nostri tifosi vogliono l’Arechi”

C’è Catanzaro-Casertana stasera allo stadio Ceravolo per il primo turno di Coppa Italia. Calcio d’inizio allo ore 19 tra giallorossi e rossoblu: in palio, il passaggio del turno e la possibilità di sfidare la Salernitana allo stadio Arechi tra sette giorni. Tanti ex dell’ippocampo coinvolti anche emotivamente: nelle file dei calabresi di mister Auteri c’è Giuseppe Statella, ma soprattutto farà il suo esordio l’ultimo arrivato Marius Adamonis, portiere che due anni fa militò in granata e che la Lazio ha ceduto ancora in prestito in Serie C. Di fronte, si troverà la Casertana con cui ha giocato l’anno scorso e che ha in rosa anche il suo ex compagno Antonio Zito. Ad allenare i falchetti, l’ex bomber granata, Ciro Ginestra. Tiene tanto anche lui, ovviamente, a passare il turno e presentarsi da avversario sulla panchina dell’Arechi. “Abbiamo sensazioni positive perché la squadra ha lavorato bene. Vogliamo fare bella figura e, perché no, a passare il turno. Dobbiamo farlo per noi e per la nostra tifoseria: sappiamo che ci tiene ad affrontare la Salernitana al round successivo. – ha dichiarato il trainer dei falchetti nella conferenza stampa prepartita – Dobbiamo fare la nostra gara, sapendo che affrontiamo una squadra forte e di qualità,. Ma anche noi lo siamo e proveremo a dire la nostra. Nel calcio non esistono favoriti prima della partita, bisogna andare in campo e vedere l’approccio. Se facciamo la gara come l’abbiamo preparata, possiamo fare bella figura. Il risultato, poi, sarà figlio di tante situazioni durante la gara. Alla società avevo chiesto di aver 25 giocatori prima della Coppa Italia per andare a fare la guerra. E così è stato. Adesso tocca a me e alla squadra.  Il Catanzaro è una squadra che va aggredita. Bisogna giocare alti e metterli in difficoltà sulle ripartenze perché è una squadra che concede spazi. Questa Casertana sarà sempre agguerrita, affamata. Chiaramente a questo si deve aggiungere la qualità dei calciatori che abbiamo in rosa. Non mi va di chiudermi nella mia metà campo, non è il mio calcio. Preferisco sempre fare la mia partita, ma sempre con equilibrio”.

Dall’altro lato, i padroni di casa del Catanzaro non snobberanno certo l’impegno, con la volontà di non sfigurare davanti al pubblico amico. “Un impegno a cui diamo grande importanza, con l’obiettivo di passare il turno e andare avanti, poi le valutazioni che verranno fuori dalla gara saranno sempre il frutto di un momento, quello di agosto, in cui ancora non si può esprimere un calcio vero. – le parole del tecnico calabrese, Auteri –Complessivamente la squadra sta bene, le condizioni sono quelle tipiche di questo periodo della preparazione, non siamo ancora al massimo della forma, qualcuno è più avanti e qualcun altro più indietro, ma ciò vale per tutte le squadre. Anche per quanto riguarda l’organico ci stiamo sistemando, perché il mercato è fatto di momenti in cui non sempre si possono realizzare le proprie volontà”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News