Connect with us

News

Breda contro Delio, che amarcord a Livorno! L’ex capitano granata: “È il mio papà calcistico”

Nel 1994 e nel 1998 uno era capitano e l’altro condottiero in panchina nelle due promozioni della storia recente della Salernitana che più sono rimaste negli occhi e nella mente dei tifosi. Domani Roberto Breda e Delio Rossi si ritroveranno da avversari, in panchina, in un match quasi da dentro o fuori. Il Livorno per un motivo, il Palermo per un altro, sono due squadre in difficoltà e bisognose di reagire. Destino beffardo per il neo tecnico rosanero, che al suo esordio avrà il compito di andare a cercare di “inguaiare” colui che fu il suo uomo di fiducia in mezzo al campo negli anni d’oro del cavalluccio marino. Di contro, l’ex capitano ha lo spettro della retrocessione davanti e dovrà provare a mettere lo sgambetto al suo vecchio mentore.

Sarà una partita speciale, al di là della classifica. Lo ammette in conferenza Breda, che descrive il suo vecchio allenatore “come un papà“. Dice il tecnico del Livorno: “Domani sarà maestro contro allievo. Calcisticamente è stato il mio papà, mi ha fatto capire il ruolo dell’allenatore. Speravo che arrivasse dopo questa partita, ha fatto un ottimo lavoro a Palermo. Loro avranno una scossa, ma noi dobbiamo andare oltre e pensare al nostro obiettivo. Affrontiamo una squadra fortissima che senza i problemi societari avrebbe una classifica migliore”. 

Sarà la prima sfida in assoluto tra Breda allenatore e Delio Rossi, i due ex granata si erano affrontati solo quando l’attuale tecnico dei labronici era calciatori. La prima partita nella stagione 95/96 in Serie B. La Salernitana di Breda vinse 3-0 contro il Foggia di Rossi grazie alle reti di Tudisco, Ferrante e Logarzo. L’anno dopo Delio scelse la panchina del Pescara trovando una sconfitta a Salerno (gol di Pisano nell’1-0) ma vendicandosi al ritorno con un netto 3-0.

Nella stagione 2000/2001 Breda giocava nel Genoa e a Pescara fece 1-1. L’ultima sfida nel 2003: sempre con i rossoblù Breda fu sconfitto a Via del Mare dal Lecce di Delio Rossi per 2-1, portando però in vantaggio i liguri con una delle sue punizioni. L’unico gol segnato contro Delio Rossi, domani proverà a vincere la partita e salvare il Livorno. Concentrato anche Delio Rossi per il suo esordio, anche se non fa nessun accenno alla sfida amarcord con Breda: “Avendo poco tempo, devo fare le cose più normali possibili, sarebbe sciocco e pretestuoso voler portare il mio modo di fare calcio a 4 giornate dalla fine. Devo fare meno danni possibili, il normalizzatore. Occorre fare bene… e presto, ho queste due esigenze – ha dichiarato l’allenatore del Palermo in conferenza prepartita – La gente si aspetta tanto da me e se non raggiungo l’obiettivo, rischio di perdere un po’ di affetto ma fa parte del gioco. Se stavo a casa rischiavo di meno e rimanevo sempre benvoluto. Io mo metto in discussione tutti i giorni”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News