Connect with us

News

A Cosenza ben 4 ex granata… ma solo uno in campo: tre di loro ritroveranno Gregucci

Quattro gli ex di turno in casa Cosenza, nessun granata ha invece vestito il rossoblu dei lupi silani. Ma delle vecchie conoscenze che l’ippocampo incontrerà domani, soltanto una indosserà gli scarpini, ovvero quel Matteo Legittimo che collezionò 21 presenze ufficiali con la casacca della Salernitana nella stagione 2010/11 in Lega Pro. Soprattutto nella prima parte del campionato, il terzino sinistro originario di Casarano fu impiegato con continuità dall’allora tecnico Breda, salvo poi finire in naftalina, complici anche alcuni problemi fisici. Segnò anche un gol – e che gol – dalla lunghissima distanza contro il Monza all’Arechi. Legittimo, classe 1989, è alla prima stagione al Cosenza, dov’è approdato dopo aver vestito le maglie di SudTirol, Ascoli, Grosseto, Spal e Lecce.

Sarà amarcord anche per due vecchie conoscenze granata ed ex calciatori di Gregucci che oggi provano a ripercorrerne le orme da allenatori. Si tratta di Stefano De Angelis e Manuel Scalise, entrambi terzini quand’erano calciatori, attualmente tecnici rispettivamente della formazione Primavera e dell’Under 17 del Cosenza. La particolarità è che sia De Angelis che Scalise sono stati allenati da Gregucci a Salerno: il primo nella stagione 2004/05 in B, il secondo nei sei mesi conclusivi dell’annata 2013/14 in Lega Pro.

Infine, la dirigenza. Sta lavorando con profitto a Cosenza la salernitana Simona Di Carlo, che ricopre il ruolo di responsabile marketing e commerciale nel team di patron Guarascio. In passato lavorò per la Salernitana Sport di Aliberti dal 2003 al 2005 (anche il quel caso incrociando Gregucci) e per quella di Lombardi nel 2005/06 come addetto stampa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News