Connect with us

Giovanili

Viareggio Cup, mister Beni a SN: “Una partita alla morte, grande carattere. Ottavi? Può succedere di tutto”

La Salernitana Primavera è ancora in corsa alla 71^ edizione del Torneo di Viareggio. Allo stadio “Masoni” di Fornacette, nella seconda giornata della fase a gironi, i granatini fermato sull’1-1 i pari età della Cina Under 19, dopo essere andati in svantaggio a inizio ripresa. I ragazzi di Beni, aritmeticamente, possono ancora sperare nella qualificazione agli ottavi: tutto dipenderà dalla gara di sabato (ore 15) contro la Rappresentativa Serie D, al momento alla testa del girone 10 con quattro punti.

Al termine della gara, mister Roberto Beni è intervenuto ai microfoni di SalernitanaNews.it per commentare la sfida del “Masoni” di Fornacette (PI): “Oggi sono stato davvero orgoglioso per la partita che hanno fatto questi ragazzi, perché avevamo contro la Cina, che ha degli elementi di tutto rispetto. Nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni clamorose per andare in vantaggio, non ci siamo riusciti, loro non avevano creato nulla fino al gol di inizio ripresa. Poi, la rete dell’1-0 è scaturita da una nostra ingenuità e abbiamo pareggiato la gara caratterialmente. I granatini non hanno mollato, sono rimasti in partita fino al 95′, non l’abbiamo voluta perdere e non l’abbiamo persa. Questo è un grosso passo avanti, al di là del risultato in sé come crescita della squadra”.

L’aritmetica non condanna ancora la Salernitana: “Anche se così non fosse, non avremmo sicuramente regalato l’ultima partita, perché ci teniamo a fare bene al Viareggio. Se dovessimo venir via, vorremmo farlo con almeno una vittoria. Sabato contro la Rappresentativa Serie D dovremo fare quello che abbiamo fatto oggi, cioè giocare 94 minuti alla morte, avendo tutte le possibilità per poter fare ciò che dobbiamo. Oggi sono veramente orgoglioso di questi ragazzi, incominciano ad essere più partite nelle quali dimostriamo carattere e temperamento. Questo è un segnale importante di questa crescita, della quale parlavamo sempre. Il nostro girone è equilibrato, può davvero succedere di tutto. Andiamo a giocare l’ultima gara con tutte le nostre possibilità, come abbiamo fatto anche oggi con la Cina. Abbiamo giocato molto bene, non facendo creare nessun tipo di occasioni a loro, abbiamo avuto due opportunità e alla fine l’abbiamo pareggiata. Fosse durata di più, avremmo potuto anche vincerla, perché caratterialmente avevamo un altro passo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Giovanili

Segnala questo articolo via Email