Connect with us

News

Strada a R.Alfa: “Di Gennaro deve adattarsi. Cittadella non è più una sorpresa, Salernitana può ambire ai play-off”

Pietro Strada è stato un grande calciatore di talento che ha indossato la maglia granata per tre stagioni, ottenendo la promozione in B con la Rossi band. Attualmente direttore sportivo e responsabile del settore giovanile della Feralpisalò, segue sempre con grande interesse la Salernitana e sulla sfida di sabato sono queste le sue sensazioni raccolte a Radio Alfa: “Il Cittadella non è più una sorpresa. Con una disponibilità economica limitata, è riuscita a fare campionati di vertice, ma soprattutto a lanciare giovani interessanti. Non dimentichiamoci, ad esempio, di Kouamé che sta giocando ora al Genoa e che lo scorso anno fece molto bene con i veneti. La Salernitana sta disputando un ottimo torneo. Sarà una partita importante, divertente in cui penso che i granata abbiano buone possibilità di dire la loro”.

Torneo B atipico, Strada si esprime sul fatto che la lunga sosta possa essere un fattore positivo o negativo: “Sarà il campo a dire se sia stato un bene o un male la sosta, la Salernitana ha tutte le carte regole per terminare in zona play-off. il campionato di B, da questo punto di vista, ha una serie di problematiche che poi si sono riversate in Serie C. A volte si dice che una squadra che stia facendo bene è meglio che non riposi. Non è semplice dirlo a priori, vediamo il verdetto del campo”.

Sulla Serie C e le dichiarazioni di Ghirelli nelle quali ha affermato di volere ben sette promozioni dalla C alla B: “Egoisticamente, per quel che riguarda la mia società, avere sette promozioni darebbe più possibilità di salire in B. La Feralpisalò ha fatto un’ottima squadra, deputata proprio per fare un campionato di vertice ed effettuare il salto di categoria. Da uomo di sport, penso che il format a 20 squadre siano la logica naturale del torneo cadetto, come è sempre stato quando giocavo io. Penso che sia il numero giusto. Le 22 squadre son tante, ma questa è una questione legata agli organi competenti e penso che Gravina, proveniente dalla Serie C, sia consapevole delle problematiche dell’uno e dell’altro torneo”.

Inevitabile un parallelo Strada – Di Gennaro, giocatori di grande fantasia. Il primo veniva tutelato da De Silvestro, su come far giocare il trequartista milanese nella Salernitana, Strada è consapevole che bisogna avere pazienza: “Parto dal presupposto che il calcio, come nella vita, sia tutto basato sugli equilibri. Trovare oggi un equilibrio tra fase difensiva e fase offensiva è complesso soprattutto per un giocatore tecnico, dotato di fantasia. Fare un certo tipo di calcio spesso cozza con le esigenze tattiche e di un allenatore che pretende una fase difensiva più accentuata. Nella mia carriera ho giocato con vari moduli e tecnici e in relazione a quello mi son sempre adattato. L’importante che Di Gennaro non soffra troppo la situazione. In questo momento gli viene chiesto qualcosa di diverso dal punto di vista tattico, si deve un po’ adattare. Il trucco è far convivere le due cose all’interno della testa del ragazzo, in questo modo, se si mette a disposizione della squadra, ne trarrà vantaggio dal punto di vista tecnico”.

La Feralpisalò può contare su due elementi di importante caratura come Andrea Caracciolo e Alessio Miceli: “Il record delle marcature di tutti i tempi detenuto da Schwoch è lì, a due passi. Mi auguro che il prossimo anno possa coronare questo sogno, vuol dire che la Feralpisalò giocherà in B. Miceli è un elemento di talento, anche se è infortunato ed adesso è nella fase di recupero. Siamo consapevoli delle sue qualità, ma le abbiamo viste poco”

Media spettatori in calo. Sulle cause Strada è consapevole dei fattori che influenzano questo dato: “Ci sono tutte una serie di cause. La principale artefice è la televisione di questo discorso, legato anche alla delusione anche degli ultimi anni a Salerno, tra i fallimenti e la Serie C. Quasi novemila di media sono un dato importante e in B poche squadre possono vantare numeri del genere. Io mi auguro che la Salernitana torni presto in Serie A e di conseguenza quelle medie degli anni passati ritorneranno come l’entusiasmo”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email