Connect with us

News

Soviero: “Con il 4-3-3 si sfrutterebbero meglio le fasce. Errore di Micai ci può stare”

Portiere della Salernitana dal 2000 al 2002, Salvatore Soviero è rimasto particolarmente legato alla città di Salerno con tanti tifosi che lo hanno salutato calorosamente lo scorso 19 giugno quando l’ex estremo difensore ha partecipato ai festeggiamenti per i 99 anni della Salernitana. Presente negli studi di Tv Oggi nel corso di Amici Granata, Soviero ha analizzato il momento della squadra di Colantuono, alle prese con qualche problema in zona gol: “Non è solo un discorso di attaccante ma anche di modulo. A volte la Salernitana non meritava di vincere, anche col Padova la prestazione non m’era piaciuta. Poi con l’ingresso di Jallow cambiò la partita, in Serie B è importante avere giocatori di qualità. Fino al gol di Di Tacchio stava facendo meglio il Padova ma quando vinci Salerno ti dà quella motivazione in più che in altre piazze si fatica a trovare. Jallow quel giorno era imprendibile, il suo potenziale va sfruttato. Sembra che ci si voglia accontentare di fare il gol e di non prenderlo ma se ti gira un po’ male poi ti trovi in svantaggio e fatichi a rincorrere”. In attacco sta ricevendo molte critiche Djuric“Per un attaccante non è semplice tenere palla per troppo tempo in attesa che i compagni salgano. Secondo me col 4-3-3 si sfrutterebbero meglio le corsie laterali”.

Inevitabile un passaggio sul “collega” Micai: “Sta facendo un ottimo campionato, come portiere può piacere o meno ma sta facendo benissimo. L’errore di Venezia ci può stare, a Salerno l’errore passa se le cose vanno bene. Se le cose vanno male bisogna avere carattere ma ora sfido chiunque a criticare Micai, sa sicuramente di  aver sbagliato ma è anche consapevole del suo rendimento. Secondo me aspettava il rimbalzo e quindi l’ha presa col petto ma con i palloni di oggi errori di questo tipo possono capitare. “Quando arrivai era appena andato via Lorieri e non fu facile farmi accettare invece alla fine i tifosi mi ricordano con affetto. Micai ha tutte le carte in regola per lasciare il segno a Salerno”.

Sui possibili obiettivi dei granata: “Il campionato è mediocre, quando noi sfiorammo la Serie A con Zeman ci divertimmo e c’erano tanti squadroni. Zeman? É la sintesi del calcio ma non ha mai trovato uno staff alla sua altezza. Sperare di arrivare a gennaio attaccati al treno play-off per poi rinforzarsi sul mercato? Non va bene, posso dirlo io ma se lo pensa l’allenatore vuol dire che non ci crede”. Alle porte c’è la partita con lo Spezia: “Sarà importante vincere anche in virtù del turno di riposo e del fatto che ha molte squadre quasi a ridosso”. Infine sul calcio moderno in cui i social recitano un ruolo importantissimo: “Meglio una sana contestazione che le critiche sui social che hanno dato voce a tante persone, è una valvola di sfogo per tutti”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email