Connect with us

News

Salernitana e Spezia, le regine dei secondi tempi. Marino a novembre quasi imbattibile

Prima della lunga sosta, c’è un esame tosto da superare. La Salernitana scende in campo domani alle 15 con lo Spezia per riprendere il cammino, dopo l’inciampo di Venezia. Gara da non sbagliare per gli uomini di Colantuono, perché dopo la sfida ai liguri ci saranno 21 giorni di stop per poi riprendere il 1 dicembre a Cittadella: fondamentale staccare la spina con la testa sgombra. I granata proveranno a far valere ancora una volta il fattore Arechi: quest’anno solo il Pescara in casa ha fatto meglio dei granata, 15 punti a 14. Schiavi e compagni hanno trovato 4 vittorie in 6 partite, con i pareggi contro Palermo e Ascoli a mantenere l’imbattibilità. L’ultima sconfitta è arrivata il 18 maggio, all’ultima dello scorso campionato, proprio contro il Palermo.

Sono squadre molto simili, Salernitana e Spezia. Sia la squadra di Colantuono sia quella di Marino danno il meglio di se nei secondi 45 minuti delle partite: rispetto ai primi tempi, le due formazioni hanno guadagnato con i gol nella ripresa 6 punti a testa. Lo Spezia, però, pareggia molto meno rispetto alla Salernitana: solo un segno X per i liguri, tra l’altro nell’ultimo turno disputato contro i 5 trovati dal cavlluccio. Solo il Benevento ha pareggiato poco come lo Spezia.

Sarà una partita da vincere, a tutti costi. Ma attenzione a Marino, le sue squadre a novembre sono sempre in splendida forma: 1.65 punti a partita di media nella sua carriera, con 29 vittorie e 19 pareggi nelle 64 partite disputate nel penultimo mese dell’anno.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email