Connect with us

Calciomercato

Mercato in uscita, regolamento: passaggi in D fino al 30/1. Estero, ecco le finestre ancora aperte

La Serie D o l’estero (ancora per poco se in Europa). Eventuali esuberi nelle rose del calcio professionistico italiano hanno davvero pochissime opzioni per evitare di restare sei mesi a guardare i compagni. Occorre pure sbrigarsi.

Domani la presentazione definitiva degli elenchi over in Lega B, dopo la proroga dei giorni scorsi. La Salernitana, dal canto suo, ha Signorelli e Rosina fuori lista, mentre in elenco figurano Bellomo e Mazzarani che sono stati a più riprese messi tra i cedibili quando il mercato di Serie C era ancora aperto. Per questi ultimi due s’era vociferata la possibilità di un approdo al Bari, a quanto pare più concreta per Bellomo che è barese di nascita.

Al netto di problematiche economiche (il limite di 30mila euro annui di rimborso spese percepibile nei dilettanti limita la “discesa” di un professionista), i calciatori attualmente tesserati per club di Serie A, B o C possono trasferirsi in sodalizi dilettantistici fino al 30 gennaio. Prima, però, devono obbligatoriamente rescindere il vincolo contrattuale col proprio team professionistico. Inoltre, per poter essere validato il tesseramento in squadre dalla Serie D in giù serve aspettare almeno trenta giorni dall’ultima partita del giocatore come professionista. Insomma, la soluzione quarta serie resta ipoteticamente aperta, sebbene solo una piazza come Bari potrebbe allettare calciatori di B. E i galletti stanno per ufficializzare il ritorno di Brienza, stesso ruolo di Bellomo.

Delle possibilità relative al mercato estero si era parlato nei giorni scorsi a proposito di Franco Signorelli. Mentre Rosina non vuole saperne di allontanarsi dalla famiglia, il venezuelano e il suo entourage nei giorni caldi agostani sembravano quantomeno ben disposti a verificare eventuali chances fuori dai confini italiani. Ad oggi, però, i mercati ancora aperti sono pochissimi: quelli di Bulgaria e Slovacchia chiuderanno il 6 settembre, mentre in Repubblica Ceca il gong delle trattative suonerà l’8 settembre. Improbabile un approdo a San Marino (chiusura liste il 21 settembre). Ci sarebbe poi in ballo pure il campionato israeliano, dove la campagna trasferimenti sarà attiva fino al 17 settembre.

Capitolo uscite extra Europa. Tra gli altri, risultano aperti ancora i mercati in Messico (ancora quarantotto ore di tempo, chiusura fissata domani sera), Tunisia (15 settembre), Marocco (19 settembre), ma anche nella più quotata Argentina, dove termina il 6 ottobre, oppure in Australia (15 ottobre il gong assieme alla Nuova Zelanda). Occhio anche alle ricche opzioni degli Emirati Arabi, la cui deadline è fissata il 2 ottobre, e del Qatar (13 settembre),

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Calciomercato

Segnala questo articolo via Email