Connect with us

Serie B

Il Chievo torna in B dopo 11 anni ma può sorridere: paracadute da 25 milioni per i clivensi

chievo

Dopo undici anni, il Chievo torna ufficialmente in cadetteria. Il ko maturato ieri pomeriggio al Bentegodi contro il Napoli ha consegnato la matematica retrocessione ai clivensi, giunti per la prima volta in massima serie nel 2002 con Delneri in panchina e i vari Eriberto, Corradi, Pellissier ed il salernitano De Cesare in organico. Undici anni durante i quali la piccola compagine veneta ha guadagnato anche l’accesso alla vecchia Coppa UEFA portando in Europa il nome della frazione scaligera.

Tanti motivi per cui la retrocessione in Serie B appare dolorosa ma a fare da contraltare a questo ritorno in seconda serie c’è il paracadute: il Chievo infatti beneficerà di 25 milioni di euro avendo militato in Serie A per almeno tre anni consecutivi. Una cifra importante che aiuterà il club di patron Campedelli a sostenere le spese degli onerosi contratti in essere con i calciatori che compongo attualmente la rosa gialloblu. Se il campionato di massima serie terminasse quest’oggi, a retrocedere sarebbero Empoli e Frosinone: entrambe riceverebbero 10 milioni di euro. Se invece con i clivensi dovessero retrocedere altre due squadre militanti in Serie A da almeno tre anni si supererebbe il tetto dei 60 milioni stanziati per il paracadute ed a quel punto le percentuali delle singole squadre verrebbero ridimensionate.

1 Commento

1 Commento

  1. Gino

    15/04/2019 at 18:17

    Che schifo di norma. Perchè non vendere i giocatori con contratti onerosi invece di falsare puntualmente ogni anno il campionato di B? Come siamo ridotti male mamma ma……

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Serie B

Segnala questo articolo via Email