Connect with us

News

Ex granata, prima chiamata in azzurro per Luiz Felipe. In Under 21 anche alcuni calciatori di B

Se ne parlava da mesi (clicca qui per l’articolo), ora il destino di Luiz Felipe Ramos Marchi si tinge di azzurro per davvero. L’ex difensore della Salernitana, ormai titolare fisso della Lazio di Simone Inzaghi, sembra destinato a vestire la maglia della Nazionale italiana pur essendo nato in Brasile.

Dopo aver già giocato con l’Under 20, il classe ’97 è stato convocato anche da Luigi Di Biagio, commissario tecnico della Nazionale Under 21 che affronterà i pari età di Austria e Croazia in programma rispettivamente il 21 ed il 26 marzo. Domenica sera raduno al Mancini Park Hotel di Roma (location che in passato ha ospitato i ritiri della Salernitana) dove Luiz Felipe troverà anche Antonio Chimenti, portiere granata dal 1993 al 1997, e diversi calciatori di B, ovvero Tonali del Brescia, Moncini del Cittadella e Bonazzoli del Padova.

L’elenco dei convocati

Portieri: Emil Audero (Sampdoria), Alex Meret (Napoli), Simone Scuffet (Kasimpasa Sport Kulubu);

Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Alessandro Bastoni (Parma), Kevin Bonifazi (Spal), Arturo Calabresi (Bologna), Davide Calabria (Milan), Federico Dimarco (Parma), Sebastiano Luperto (Napoli), Giuseppe Pezzella (Genoa), Luiz Felipe Ramos Marchi (Lazio), Filippo Romagna (Cagliari);

Centrocampisti: Francesco Cassata (Frosinone), Fabio Depaoli (Chievo Verona), Manuel Locatelli (Sassuolo), Rolando Mandragora (Udinese), Alessandro Murgia (Spal), Sandro Tonali (Brescia), Luca Valzania (Frosinone);

Attaccanti: Federico Bonazzoli (Padova), Patrick Cutrone (Milan), Gabriele Moncini (Cittadella), Riccardo Orsolini (Bologna), Vittorio Parigini (Torino), Andrea Pinamonti (Frosinone).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement
Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email