Connect with us

News

Dal 2019/20 Ifab cambia regole: ok a ricezione fondo in area, novità per tecnici e portieri

Non solo la volontarietà sul fallo di mano. Dalla prossima stagione sportiva saranno rivedute le interpretazioni di molte situazioni di gioco a livello arbitrale che muteranno le decisioni dei fischietti rispetto al presente. Come già accennato nei giorni scorsi (clicca qui per leggere l’articolo), nella prossima riunione dell’International Board – prevista per il 2 marzo a Glasgow, in Scozia – saranno ratificati importanti cambiamenti al regolamento.

Scomparirà la valutazione di volontarietà o involontarietà dei falli di mano: in attacco, in caso di tocco con un braccio e gol o azione potenziale da gol il gioco sarà sempre fermato, anche se giudicato non volontario. Idem nella fase difensiva, in cui verrà punito ogni tocco col braccio, anche se non voluto e dipendente da scoordinati movimenti delle braccia. Un’altra importante novità riguarda i portieri, che potranno tuffarsi meglio in occasione dei calci di rigore a sfavore: se fino a oggi è obbligato a tenere i due piedi sulla linea di porta alla partenza del tiro avversario, dalla prossima stagione l‘estremo difensore potrà anticipare leggermente il movimento (in avanti?) tenendo soltanto un piede obbligatoriamente fermo sulla linea. Riguarda i portieri – ma non solo – pure l’eliminazione della regola per cui il difensore (su punizione in area a favore o rimessa dal fondo battute dal portiere) per ricevere palla deve attendere che essa esca dall’area. Dal campionato 2019/20 sarà abolita questa norma, favorendo l’impostazione palla al piede delle squadre: i difensori potranno ricevere il pallone anche in area, fermo restando però che gli attaccanti avversari potranno entrarvi soltanto dopo il primo tocco del portiere.

Ancora, per evitare le odiose perdite di tempo delle squadre vincenti che effettuano sostituzioni nei minuti finali, andando scientificamente a posizionare il calciatore da sostituire nell’angolo più lontano dal centrocampo, l’Ifab obbligherà gli arbitri a far uscire i calciatori dal lato più vicino, cosa che oggi è solo pura discrezionalità del calciatore che esce.

Previste novità anche per gli allenatori focosi in panchina, che avranno un avvertimento bene evidente prima di venire allontanati. Sarà infatti introdotta l’ammonizione anche per loro, prima di un eventuale espulsione. Attualmente, l’allontanamento viene decretato direttamente dall’arbitro a sua discrezione, senza mostrare il cartellino.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email