Connect with us

News

Colantuono sperimenta ma col Perugia non cambia: avanti tutta col 3-5-2

Prove ed esperimenti. Stefano Colantuono per un weekend s’è travestito da piccolo chimico ed ha escogitato nuove alchimie tattiche che potranno tornare buone nel corso del campionato. Nel doppio test con la Primavera disputato ieri al centro sportivo Ultimo Minuto di Battipaglia, il trainer granata ha schierato Davide Di Gennaro nella cerniera centrale in coppia con Castiglia prima e Palumbo poi, con Mazzarani e André Anderson alternatisi sulla trequarti. Una soluzione assolutamente inedita e probabilmente anche un pizzico spregiudicata.

L’idea di Colantuono è di sfruttare Di Gennaro leggermente più avanzato per evitare la contrapposizione con Francesco Di Tacchio. L’ex Avellino assicura peso specifico in fase di schermo davanti alla difesa, avanzare il raggio d’azione di Di Gennaro significherebbe dargli la possibilità di godere di maggiore libertà per valorizzarne tecnica ed inventiva. Certo, occorre che DiGe sia supportato da un’adeguata condizione atletica. L’ex Lazio sta meglio ma contro il Perugia dovrebbe accomodarsi nuovamente in panchina.

Colantuono infatti sembra intenzionato a non derogare dal 3-5-2 con Casasola e Vitale cursori di fascia, Di Tacchio davanti la difesa e i soliti ballottaggi Akpa Akpro-Odjer e Castiglia-Palumbo. Dietro toccherà a Migliorini prendere il posto dello squalificato Schiavi, probabili conferme per Mantovani e Perticone. In attacco l’unico sicuro di un posto sembrerebbe essere Milan Djuric. Per il resto dipenderà dalle condizioni fisiche di Lamin Jallow, atteso a Salerno tra mercoledì e giovedì dopo la parentesi con la selezione del Gambia. Se l’attaccante africano dovesse dare adeguate garanzie a Colantuono, partirà lui dal 1′. Viceversa potrebbe toccare nuovamente ad Agustin Vuletich.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email