Connect with us

News

Colantuono si racconta a DAZN: “Avere Lotito è una fortuna, avvio sorprendente. Sono maniacale, il diploma…”

Colantuono sempre più sotto i riflettori. Dopo le interviste radiofoniche degli ultimi giorni, il tecnico granata è finito sugli schermi di DAZN, piattaforma digitale di Perform che da quest’anno trasmette l’intero campionato di Serie B. Il trainer di Anzio, dopo un’iniziale passaggio sul celebre meme che lo ha reso ancora più noto agli sportivi e non solo, ha subito parlato della prima parte di stagione: “Onestamente non mi aspettavo questa partenza. Mi attendevo un buon inizio ma siamo andati oltre le più rosee aspettative, complimenti ai ragazzi e all’ambiente che c’è stato vicino”. Quasi sempre la Salernitana ha vinto passando in vantaggio senza farsi mai raggiungere: “Merito della squadra, i ragazzi sanno soffrire nei momenti difficili. In Serie B la mentalità rappresenta una componente molto importante”.

Molti giocatori che hanno giocato alle sue dipendenze lo definiscono maniacale: “Sì, è importante fare le cose con professionalità e con organizzazione. Se i giocatori mi hanno descritto così…”. Tra questi c’è anche una vecchia conoscenza della Salernitana: “Di Bombardini potrei raccontarne tante, alleggeriva uno spogliatoio importante, era sempre bravo a sdrammatizzare”. Da calciatore Colantuono ha incrociato campioni del calibro di Maradona e Platini: “Quelli erano calciatori che potevi limitare se la giornata era proficua ma difficilmente li annullavi. Cristiano Ronaldo rientra nella categoria di quei grandi campioni”.

Sui proprietari della Salernitana: “Avere Lotito come presidente è un privilegio. Mezzaroma è molto presente, più di Lotito che ha impegni con la Lazio. É una persona molto equilibrata, se deve dirti le cose lo fa senza problemi, ho un ottimo rapporto con lui”. Infine un passaggio sul mancato diploma di Colantuono: “Forse sono l’unico al mondo. Ho frequentato per cinque anni l’istituto per geometri, gli ultimi mesi del quinto anno ho fatto i conti con una intossicazione alimentare, fui costretto a ricoverarmi. Mi mancavano poche interrogazioni per accedere all’esame di stato, poi non ho avuto più la possibilità di diplomarmi”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email