Connect with us

Serie B

Colantuono-Corini, precedenti in equilibrio. Trainer lombardo mai vittorioso all’Arechi

Non sarà una sfida inedita quella che si giocherà… in panchina lunedì sera all’Arechi. Eugenio Corini ha già fatto visita in carriera a Stefano Colantuono, sia da calciatore che da tecnico. Il computo dei precedenti, sommando le varie occasioni, è in equilibrio con una vittoria a testa e due pareggi.

Il primo incrocio tra i due nel 2003/04, quando Corini espugnò il campo del Catania allenato dal trainer di Anzio nel sentito derby col Palermo: da playmaker rosanero, trasformò pure il rigore del vantaggio ospite (0-2 il finale). Nel 2007/08 fece 1-1 vestendo la casacca del Torino sul campo del Palermo, dove frattanto aveva traslocato mister Colantuono. Il 19 maggio 2013 – in Serie A – il primo confronto da allenatori con Corini ospite, da mister del Chievo, in casa dell’Atalanta di Colantuono. L’anno dopo, sempre nel massimo campionato, la sfida si ripeté facendo sorridere l’attuale allenatore campano (2-1).

Per la prima volta Corini si accomoderà sulla panchina dell’Arechi da allenatore. Ha già calcato il prato di via Allende, tuttavia, in quattro occasioni da calciatore. La prima è datata 30 agosto 1997, quand’era centrocampista del Verona sconfitto a Salerno 2-0 nella prima giornata del trionfale campionato cadetto della Delio Rossi band. Corini perse anche il 23 gennaio 2000 in casa del cavalluccio, sempre in B ma con la maglia dell’altra squadra scaligera, il Chievo. Finì 3-0 per la Salernitana. Nel 2000/01, sempre coi clivensi, ottenne un punto (1-1). Idem nel campionato 2003/04, quando militava nel Palermo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Serie B

Segnala questo articolo via Email