Connect with us

News

Andrea Rossi parla da doppio ex: “Salernitana crolla dopo febbraio. Salerno piazza particolare: ti dà e ti toglie tanto”

Salernitana (2015/16) e Brescia (2016/17) sono due delle tante tappe della carriera di Andrea Rossi, difensore ora svincolato. Il classe ’86 ha parlato ai microfoni di Radio Alfa, cominciando ovviamente dalla sfida di sabato: “Ovviamente guarderò la partita, ci tengo a guardarla. Per il Brescia ci si aspettava un campionato del genere, la società ora è solida, la rosa è competitiva e Donnarumma è esploso. La Salernitana purtroppo, come ogni anno, dopo febbraio si scioglie e non riesco a spiegarmelo. La piazza non merita questo. La mia Salernitana aveva altri problemi. Era sì una buona squadra, escludendo Coda e Donnarumma che erano un lusso, c’erano tanti giocatori che avevano vinto la Lega Pro l’anno precedente. Eravamo da metà classifica, poi ci siamo complicati la vita e ci siamo salvati ai play out. La squadra di adesso ha dei valori superiori, ma è venuta meno a livello mentale, non riuscendo a fare il salto di qualità”. Rossi poi analizza attentamente la piazza granata, ricordando anche la sua esperienza non positivissima: “La piazza ti logora mentalmente, ma ti dà anche tanto. E’ una piazza top in Italia, non ho mai visto in carriera una del genere. Purtroppo quando fai male è difficile, perchè i tifosi sono esigenti e vivono di calcio. Il calciatore deve calarsi subito nella realtà e prendersi il bello e il brutto. Molti calciatori purtroppo vanno via da Salerno e fanno bene, è capitato anche a me. La città è stata una piacevole scoperta per me, ho ancora amici qua. Dispiace non aver lasciato il segno. Al sud purtroppo spesso mi sono trovato in situazioni particolari. L’episodio della rissa nella partita col Cagliari è stato brutto, c’erano mia moglie, i miei figli, mio padre e mia madre in tribuna. Ho sbagliato. Del calcio devi prenderti il bello e il brutto. A Salerno però sono stato umanamente da dio, i problemi del calcio possono normalmente sfociare in altro”. Pensiero finale sul grande ex Alfredo Donnarumma: “Donnarumma sicuramente è un rimpianto per la Salernitana, è da Serie A, se la merita e spero possa andarci quest’anno e rimanerci a lungo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement
Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email