Connect with us

Serie B

13a di B: gol dell’ex Bandinelli, il Benevento vince e aggancia la Salernitana

Dopo l’anticipo finito in parità tra Verona e Palermo, si giocano tre partite di sabato alle 15. Risultati tutto sommato positivi per la Salernitana che in attesa di Benevento-Perugia (si gioca alle 18) mantiene il terzo posto. Granata sempre a 20, raggiunti dal Cittadella che fa 0-0 a Livorno: la formazione di Venturato sarà il prossimo avversario della banda di Colantuono. Perde il Brescia a Venezia, ko anche il Padova con il Carpi.

LIVORNO-CITTADELLA 0-0

Punto sofferto ma comunque prezioso per il Cittadella, prossimo avversario della Salernitana. Contro il Livorno ultimo in classifica i veneti si prendono lo 0-0, ma la formazione di Breda ha da recriminare. Clamorosa, infatti, la decisione del direttore di gara che al 4′ del secondo tempo assegna punizione dal limite per un contatto tra Palerari e Murilo: il fallo era avvenuto all’altezza del dischetto, era calcio di rigore netto. Sfortunatissimo il Livorno che era partito forte con la traversa colpita da Valiani al 5′ dalla distanza. È un Livorno che meriterebbe i tre punti, a prescindere dalle decisioni arbitrali. Il primo quarto d’ora è di grande pressione, allegerita per il Cittadella dalle conclusioni di Benedetti (26′) e Schenetti (’30). Diamanti ispira ma Dainelli, Raicevic e il rientrante Giannetti sprecano. A sette dalla fine, poi, Finotto colpisce sconsideratamente Gasbarro alle spalle e si becca il rosso diretto: la punta di Venturato salterà i granata. Il Cittadella si chiude in difesa e al triplice fischio può tirare un sospiro di sollievo, sabato prossimo big match con la Salernitana con entrambe le squadre a quota 20 con 12 partite giocate.

VENEZIA-BRESCIA 2-1 14′ e 37′ pt Di Mariano (V), 47′ st Donnarumma (B) 

Vibrante partita al Penzo dove succede di tutto. Il Venezia conferma il trend, dall’arrivo di Zenga in panchina è tutta un’altra squadra. Come la Salernitana, in Laguna cade anche il Brescia di Donnarumma sotto i colpi di uno scatenato Di Mariano. Il nipote di Totò Schillaci è già pericoloso di testa all’11’, poi tre minuti dopo raccoglie l’assist di Vrioni e fa 1-0. Tra il 22′ e il 23′ protagonista diventa l’arbitro: prima il direttore di gara grazia Cistana già ammonito, poi mostra il rosso diretto a Falzerano colpevole di essere letteralmente inciampato su Tonali. Il Venezia protesta ma si compatta, poi ci pensa Alfonso: sul colpo di testa del solito Di Mariano il portiere ex Cittadella pasticcia e regala il 2-0 al 37′. Il Venezia si mette tutto negli ultimi 30 metri, il Brescia ci prova con Dall’Oglio e soprattutto Torregrossa ma la mira è sempre imprecisa. Nel recupero Donnarumma accorcia le distanze, ma il gol serve solo per la classifica marcatori. Il Brescia si ferma a 18, -2 dalla Salernitana a parità di gare giocate. Il Venezia sale a 15 punti.

PADOVA-CARPI 0-1 35′ pt Jelenic 

Partita con poche emozioni, ma tre punti pesantissimi per il Carpi di Castori. Il Padova perde in casa la sfida salvezza, non andando mai alla conclusione se non con Bonazzoli al 39′: reazione al gol del Carpi di quattro minuti prima. Al 35′, infatti, Jelenic raccoglie l’assist di Conca e fa 1-0 ma è da ridere l’intervento del portiere di casa Perisan. Nel secondo tempo botta e riposta Concas-Ceccaroni: tra il 17′ e il 19′ prima il Carpi va vicino al 2-0, poi il Padova dalla distanza cerca la fortuna. Al triplice fischio festeggia Castori, il Padova mantiene un punto di vantaggio sui rivali che però devono ancora riposare.

BENEVENTO-PERUGIA 2-1  17′ pt Coda (B), 35′ pt Verre (P), 90′ Bandinelli (B)

Torna alla vittoria il Benevento di Bucchi che salva la sua panchina solo nel fianle: i sanniti erano passati in vantaggio dopo 17′ sul Perugia. A segno il solito Massimo Coda al termine di una bellissima azione sulal sinistra condotta da Improta. Al 35′ la risposta degli umbri, in gol con un destro spettacolare di Verre. Nel finale ospiti in inferiorità numerica per un cartellino rosso alquanto severo comminato nei confronti di Falasco e sprecando una ghiottissima occasione con Melchiorri per il clamoroso exploit. Al 90′ – dopo una respinta di Gabriel – destro velenoso di Bandinelli che con il gol dell’ex fa tornare il sorriso ai sanniti che agganciano la Salernitana a quota 20 punti in classifica.

Risultati 13a giornata

Verona-Palermo 1-1 31′ pt Di Carmine (V), 23′ st Rajikovic (P) (giocata venerdì)

Livorno-Cittadella 0-0

Padova-Carpi 0-1 35′ pt Jelenic

Venezia-Brescia 2-1 14′ e 37′ Di Mariano (V), 47′ st Donnarumma (B)

Benevento-Perugia 2-1 17′ pt Coda (B), 35′ pt Verre (P), 90′ Bandinelli (B)

Pescara-Ascoli domenica ore 15

Spezia-Foggia domenica ore 15

Lecce-Cremonese domenica ore 21

Crotone-Cosenza lunedì ore 21

Riposa Salernitana

 

CLASSIFICA (TRA PARENTESI IL NUMERO DI PARTITE DISPUTATE)

  1. Palermo 25 (12)
  2. Pescara 22 (12)
  3. Salernitana 20 (12)
  4. Cittadella 20 (12)
  5. Benevento 20 (12)
  6. Lecce 19 (12)
  7. Verona 19 (13)
  8. Brescia 18 (12)
  9. Perugia 17 (12)
  10. Spezia 16 (11)
  11. Cremonese 15 (11)
  12. Ascoli 15 (11)
  13. Venezia 15 (12)
  14. Crotone 12 (12)
  15. Padova 11 (13)
  16. Carpi 10 (12)
  17. Cosenza 8 (12)
  18. Foggia 7 (11) -8 punti di penalizzazione
  19. Livorno 6 (12)

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in Serie B

Segnala questo articolo via Email